Home Pallavolo Qualificazioni USPE Pallavolo Femminile
Home
La Storia
Lo Statuto
La Struttura dirigente
Affiliazione
Tesseramento
Partners
Per saperne di più
Ultim’ora
Annuario
Attività Nazionale
24/01/2019 - Pallavolo

Qualificazioni USPE Pallavolo Femminile

Milano: 10 - 13 Gennaio - Risultati


Data: 24/01/2019


 

Foto 4128  di Laura Ferraro

 

Per i più curiosi e per gli amanti dei numeri proponiamo subito i punteggi parziali delle gare disputate dalla nostra nazionale di pallavolo femminile in occasione delle qualificazioni europee USPE, allegando inoltre il prospetto provvisorio dei gironi:

 

ITALIA vs AUSTRIA ( 3-1) :   24-26   25-21   25-22   26-24

GRECIA vs AUSTRIA (3-0) :  25-17   25-17   25-11

ITALIA vs GRECIA (1-3) :      21-25   25-22   7-25   12-25

 

Non posso inoltre sottrarmi dal ringraziare:

- L’ASPMI e tutti i suoi rappresentanti, il Presidente Antonio Barbato, il Vicepresidente Massimo Re, il segretario Michele Bitritto e il delegato alla disciplina David Rugeri per aver reso possibile la nostra partecipazione ai campionati europei USPE;

- Orazio Soriero per la disponibilità dimostrata nei confronti della squadra, per l’impegno profuso a favore del movimento e per le sue indiscusse capacità organizzative;

- La Società SEF Mediolanum e tutto il suo staff per aver messo a disposizione l’impianto sportivo, per aver ospitato tutte le gare in programma e per la gentilezza rivolta alle atlete;

- Ciro Spirito, Mauro Buttolo e Francesco Spirito perché, oltre a curare l’aspetto tecnico, si sono dimostrati i primi tifosi dedicando tempo, grinta e passione per far crescere il movimento non solo atleticamente ma soprattutto come squadra;

- Monica Vitello per la voglia e la pazienza di seguire il gruppo in giro per l’Italia e per la bravura nel saper immortalare con i suoi scatti la magia della nostra squadra;

- La nazionale di pallavolo femminile, le atlete TUTTE, semplicemente per la famiglia che sono, che siamo, e per le emozioni che regalano, sempre.

 

 Foto 4127

 

Le favole iniziano tutte con “c’era una volta”…ma se la favola fosse ora?!

 

Qui non ci sono rospi che si trasformano in principi e nemmeno zucche che diventano magicamente delle carrozze scintillanti. In questa favola ci sono pochi e semplici ingredienti: entusiasmo, amicizia, determinazione. La storia che voglio raccontarvi oggi non inizia con un “c’era una volta” ma con un “perché no, proviamoci!”… e non continua con streghe e maghi ma solo ed esclusivamente con la voglia di mettercela tutta e di riuscire dove altri hanno fallito.

La nostra fiaba non si svolge all’interno di un castello fatato ma su un campo da pallavolo che, tra le linee del perimetro e tra le vittorie e le sconfitte per le quali si erge ad arbitro imparziale, di magico regala davvero qualcosa di più. Non ci sono bacchette incantate qui, solo ginocchiere e palloni da pallavolo … ma ciò che più risulta affascinante e commovente è che in questa storia non c’è nulla di inventato … qui è tutto vero!  

Quando ci siamo incontrate per la prima volta, l’obiettivo delle qualificazioni europee sembrava lontanissimo. Alcune di noi si era già conosciute, negli anni, durante qualche manifestazione ASPMI, altre invece si presentavano con una stretta di mano per la prima volta. A marzo 2017 il debutto in campo: è iniziato lì il nostro percorso, faticoso per certi aspetti, ma imprevedibile e prezioso, e, soprattutto, insieme, come una vera squadra.

Da quel raduno il nostro obiettivo è sempre stato quello di rimetterci in discussione, cercando di crescere e di dare il massimo, di conquistare la maglia da gioco così come l’affetto delle nostre colleghe, compagne di squadra, amiche. Sapevamo che le qualificazioni europee USPE sarebbero arrivate e che non potevamo sprecare nessuna occasione. Abbiamo messo a disposizione della squadra il nostro tempo, le nostre forze fisiche ed economiche, raduno dopo raduno, abbiamo messo sul campo tante buone intenzioni ed una marea di sorrisi. I troppi progetti investiti su di noi, e forse le troppe poche aspettative, ci hanno fatto vivere ogni esperienza con il giusto punto di vista e con il sorriso consapevole di chi non ha nulla da perdere nel provarci, ma solo tantissimo da guadagnare nel riuscirci!

Dicono che il sorriso sia un sogno che ce l’ha fatta, che è riuscito a realizzarsi…e noi in effetti, squadra, siamo un sogno diventato realtà!

Ci siamo domandate tante volte come sarebbero state le nostre avversarie. Idealizzando il nuovo scenario al quale ci stavamo affacciando, ci sentivamo piccoline appena oltre i confini italiani. Ciò che non si conosce molto spesso spaventa, ma altre volte dona una forza che probabilmente non si sapeva nemmeno di avere. Li ho visti e li ho sentiti, ragazze! Ho visto gli occhi lucidi, con le lacrime che facevano capolino agli angoli delle ciglia…ho sentito il tifo dei nostri sostenitori e di chi, probabilmente, si è ricreduto sulle nostre capacità. Vedevo sventolare in tribuna il tricolore: “FORZA ITALIA!”,urlavano …e l’Italia in quel momento eravamo noi.

La prima partita di qualificazione, quella contro l’Austria, è andata oltre ogni previsione… qui non si parla di favole ma di vera e propria magia. Quel leggendario quarto set rimarrà tra gli aneddoti da raccontare, quando, con le mani sudate, stavamo firmando la nostra condanna perdendo per 18 a 24 e poi ci siamo rialzate e abbiamo superato il traguardo vincendo 26 a 24. Abbiamo portato a casa la nostra vittoria, la prima conquistata da una squadra di pallavolo nell’ambito europeo. Nel nostro piccolo siamo già andate oltre, siamo già entrate nella storia della pallavolo ASPMI. Si, è vero, la partita contro la Grecia non è andata allo stesso modo ma possiamo sempre vantarci di aver strappato un set alla nazionale greca che, a differenza nostra, fa della pallavolo il proprio lavoro e non solo la propria passione.

Ora non ci resta che aspettare, aggrappandoci alla possibilità di accedere alla fase finale come migliori seconde e volare così direttamente a Praga... e se la capitale della Repubblica Ceca non sarà la destinazione, non spegneremo il nostro sorriso e continueremo comunque il percorso intrapreso da questo nuovo punto di partenza…perché solo un sognatore che non si arrende potrà essere un vincitore!

Forza Italia…CINQUE!!

 

 


File Allegati 


Risultati girone di Qualificazione Europei USPE (pdf)


A.S.P.M.I. Associazione Sportiva Polizie Municipali d'Italia
Sede Sociale Via Boeri, 7 - 20141 Milano
C.F. 94035970485 - P.Iva 01475950471
Cookie policy
Created, hosted and powered by Devitalia

Ultimo aggiornamento: 17/06/2021